@Studio Legale Perla
@Studio Legale Perla 

Studio Legale Perla

 Amministrativisti Cassazionisti

BLOG GIURISPRUDENZA STUDIO

Rassegna delle più recenti pronunce relative ai casi seguiti dallo Studio

 In  Giurisprudenza Studio  le pronunce ante 2022

 16.01.2023 - TAR Campania VI Sez n. 361

 

INPS - CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA AZIENDA CALZATURIERA IN DIFFICOLTA' - ART. 14 DLGS. 148/2015 ESPERIMENTO PROCEDURA CONSULTAZIONE SINDACALE PREVENTIVA - TERMINE NON PERENTORIO - SPETTA

 

A fronte della richiesta di cassa Inegrazione ordinaria, sia per personale a tempo pieno che part-time, da parte di Azienda calzaturiera caduta in difficoltà per mancanza di ordini, commesse e lavoro in periodo post-Covid, l'INPS aveva opposto il diniego assumendo che “l’azienda non ha assolto preventivamente all’obbligo dell’esperimento della procedura di informazione e consultazione sindacale come previsto dall’art. 14 del D.lgs. 148/15, in quanto, come si evince dagli atti, la comunicazione alle RSA e alle articolazioni territoriali delle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale è stata trasmessa in data 02/02/2022 quindi dopo l’inizio della cigo”. In buona sostanza, secondo l'INPS, come peraltro ribadito in giudizio, il predetto termine ha natura perentoria, pertanto l'Azienda andava e va esclusa dal beneficio di legge.

 

Il TAR di Napoli, invece,  ha ritenuto che "gli obblighi informativi previsti dall’articolo 14 del d.lgs. 148/15 non devono necessariamente precedere l’istanza di integrazione o meglio che l’articolo 14 non prevede sanzioni in caso di inosservanza della disposizione che prescrive che l’informativa debba essere preventiva rispetto all’evento, cosicché è possibile regolarizzare la violazione attraverso una informazione successiva".

 

Osserva ancora il TAR, fornendo un importante chiarimento che: "Si è infatti rilevato che, benché il primo comma dell’articolo 14 citato prescriva che la consultazione debba essere preventiva, la previsione in caso di inosservanza di questo obbligo della inammissibilità della domanda costituisce una sanzione non solo non prevista ma anche non proporzionata, dato che: a) la norma prevede una consultazione sindacale ma non subordina l’accesso al beneficio all’assenso della organizzazione sindacali maggiormente rappresentative; b) la consultazione ha d’altro lato essenzialmente la funzione di assicurare la piena trasparenza della procedura e delle strategie aziendali; c) non può quindi escludersi che lo scopo della norma possa dirsi raggiunto anche nel caso in cui la consultazione avvenga dopo la verificazione dell’evento".

 

 30.12.2022 - TAR Campania VI Sez n. 8152


SILENZIO E TERMINE PER RICORRERE EX ART. 31 CPA - MORTE DURANTE L'ANNO DEL SOGGETTO CHE HA PROPOSTO DIFFIDA - "INTERRUZIONE" IN FASE STRAGIUDIZIALE - ANALOGIA CON IL PROCESSO - CONSEGUENZE -

Pronuncia innovativa e di sicuro interesse in tema di processo amministrativo e segnatamente di formazione di silenzio rifiuto e successiva impugnazione, qui relativa a fattispecie non normata espressamente.

Premesso che aveva in primis formalmente sollevato possibili profili di irricevibilità del ricorso per intempestività del gravame - proposto dai ricorrenti eredi del de cuius oltre l'anno dalla primigenia diffida - il TAR ha invece condiviso le osservazioni fornite dalla difesa in sede di memoria [fondate sull'analogia con l'ipotesi di interruzione del giudizio, benchè il caso de quo, fase stragiudiziale, non sia espressamente previsto dalla norma], ritenendo il ricorso ricevibile, ammissibile e infine accogliendolo.

"Quanto al profilo di intempestività" osserva il TAR "convincente si appalesa l’accostamento operato dai ricorrenti della fattispecie che ne occupa alle vicende processuali conseguenti all’evento morte.
E, invero, la primigenia diffida dell’aprile 2021 –rispetto alla quale,all’evidenza, il presente ricorso è tardivo- è stata presentata da altro soggetto, id est dal sig. A.T..


Il successivo atto, del 5.10.2021, sebbene avente ad oggetto i medesimi atti e fatti, è stato presentato –a seguito del decesso del sig. A.T. - dai suoi eredi, id est da soggetti diversi.


Talchè: se, nell’ambito di un processo, la morte di una parte determina la interruzione, al fine di consentire agli eredi – vale a dire a soggetti diversi dallaparte originaria- di “entrare” nel giudizio plena causae cognitio, assumendone le prerogative, gli oneri e i pesi, pel tramite di apposita riassunzione; allora, e parimenti, il procedimento iniziato –ovvero il decorso di un termine avviato- per effetto della iniziativa di una parte procedimentale, poi deceduta,non può essere “insensibile” all’evento traumatico della morte; talchè ben può e deve essere concesso agli eredi –anche in ambito “procedimentale”- un ragionevole spatium deliberandi funzionale a consentire loro di valutare tota re perspecta e causa cognita se “proseguire”, ovvero dismettere la iniziativa procedimentale già avviata dal de cuius, loro dante causa.


Nella fattispecie, dopo la diffida del sig. A.T. dell’aprile 2021, vi è stata una rinnovata istanza di diffida dell’ottobre 2021 da parte degli eredi, che quivi indi ricorrono con atto notificato e depositato tempestivamente."

 

 18.11.2022 - Corte Conti Lombardia n. 259

 

AZIONE ERARIALE NEI CONFRONTI DI CONSULENTI DI SOCIETA' PUBBLICA (EXPO 2015) IN SEDE DI ELABORAZIONE DI PROPOSTA TRANSATTIVA

NON SUSSISTE LA GIURISDIZIONE DEL GIUDICE CONTABILE 

 

In tema di esercizio dell’azione erariale nei confronti dei consulenti di società indiscutiblmente  pubblica (Expo 2015 s.p.a.),  va accertata la sussistenza del rapporto di servizio degli odierni convenuti, componenti del Team tecnico legale per l’elaborazione della proposta di transazione.

 

In tal senso appare erroneo il presupposto dell’esercizio dell’azione erariale laddove si ritiene che in capo ai componenti del Team

tecnico-legale, sussista un rapporto di servizio con  Expo 2015 s.p.a., inteso quale relazione funzionale caratterizzata dall’inserimento di un soggetto esterno – investito del compito di porre in essere un’attività dell’amministrazione – nell’apparato organico di un ente pubblico, in grado di rendere il primo compartecipe dell’attività del secondo.

 

Al contrario laddove, come in specie, si tratta di svolgere attività professionale, con compiti di consulenza finalizzata a garantire assistenza giuridica nel corso della procedura transattiva, nell’ambito della fase preparatoria alla stesura della proposta, mancano i requisiti essenziali, richiesti dalla giurisprudenza contabile, perché possa considerarsi sussistente un rapporto di servizio e pertanto l'azione per danno erariale spiegata, sulla base di un petitum sostanziale concernente l'inadempimento di obblighi contrattuali connessi all’esecuzione di una prestazione professionale, esula dalla giurisdizione contabile qualora tale rapporto non si connoti, in concreto, come relazione di servizio comportante l'assunzione, da parte delle stesse, di potestà pubblicistiche ed il loro inserimento, anche temporaneo, nella struttura organizzativa della società in house.

 

 07.10.2022 - TAR Campania II Sez n.6199

 

Concorso ricercatore universitario in progettazione architettonica  e obbbligo di deposito (tardivo) delle pubblicazioni. Conseguenze
 

Sebbene il deposito (presso Archivio regionale e nazionale per esonero parziale ex art. 9 DPR n. 252/06) risulti essere stato effettuato dopo la data di scadenza del Bando, la dichiarazione resa dalla controinteressata in relazione all'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione dalla stessa prodotte, non può considerarsi falsa nè comportare l’ esclusione dalla procedura.
 
Ai sensi dell'art. 6 del D.P.R. n. 352/2006,, l’obbligo del deposito presso gli istituti depositari incombe non sull’autore bensì sull'editore che, ai sensi dell'art. 1 D.P.R. 3 maggio 2006, n. 252, deve assolvere tale obbligo entro sessanta giorni dalla prima distribuzione al pubblico dell’opera da depositare, è corretta la dichiarazione di aver assolto all'obbligo, alla data di scadenza del bando, atteso che il termine di sessanta giorni predetto,  non era ancora scaduto alla data di pubblicazione del bando stesso e che, pertanto, il mancato effettivo deposito delle pubblicazioni entro la data di scadenza del Bando può rilevare solo eventualmente sulla valutabilità delle medesime pubblicazioni da parte della Commissione, ma giammai assurgere a causa di esclusione della dichiarante dalla procedura.

 

 04.07.2022 - Consiglio di Stato VI n.5441

 

Edilizia - Difformità parziale o totale - Applicabilità art. 34 DPR n. 380/01 Intervento eseguito quale mera difformità dal titolo - ove parziale e non in difetto o in totale dallo stesso - va valutato ai fini della applicabilità dell'art. 34 DPR n. 380/01 che, in presenza di una parziale difformità dal P.d.C. inibisce l'adozione della misura demolitoria quando questa non può avvenire senza pregiudizio della parte eseguita in difformità. 

(Riforma TAR Campania VIII Sez. n. 1366/2021)

 

13.06.2022 - TAR Lazio V Sez n.7750

 

Concorso pubblico - Giudizio dell'organo di valutazione costituisce espressione della discrzionalità tecnica ad esso riservata le cui valutazioni non possono essere sindacate nel merito dal giudice di legittimità, salvo nel caso di irragionevolezza, erroneità e travisamento nei fatti o arbitrarietà.

Eventuali pareri prodotti dalla parte espressi da soggetti diversi da quelli istituzionalmente competenti sono irrilevanti atteso che neppure attraversi questi ultimi è consetnito al Giudice sostituire la propria valutazione a quella dei componenti della Commissione

 

 04.05.2022 - Consiglio di Stato III n.3477

 

Stabilizzazione  personale precario sanità - Lavoratori in regime di somministrazione previsto dall'art. 20, comma 9 D.Lgg.n. 5/2017 -

Dopo sentenza Corte Cost. 250/2021 - Non spetta - Disciplina differenziata da e quella di cui all'art. 1 comma 543 L.n.208/2015

(Riforma TAR Campania V Sez. n. 2522/2021)

 

16.02.2022 - TAR Lazio I quater n. 996

 

Concorso pubblico Polizia di Stato - Prova fisica della corsa non terminata per infortunio durante l'esecuzione - Candidato dichiarato non idoneo - Spetta la ripetizione

 

04.01.2022 - TAR Campania VIII Sez n.51

 

Edilizia Impugnativa Permesso di costruire rilasciato a terzi - Dies a quo per l'impugnativa diverso in funzione dell'oggetto della contestazione: laddove si assume l'irrealizzabilità tout court i sessanta giorni decorrono dall'avvio dei lavori e non dall'ultimazione degli stessi nè dalla perceazione dell'effetto lesivo (come nel caso si contesta violazione delle distanze o consistenza del manufatto).

 

 

 30.11.2021 - TAR Campania IV Sez n.7665

 

Risarcimento del danno ingiusto derivante da illegittimo esercizio dell'attività amministrativa ex art. 30 CPA - Punteggio errato in concorso scuola - Danno anche patrimoniale -  Spetta

 

28.10.2021 - TAR Campania V Sez n.1837

 

Sanità - Emergenza Covid 19 - Azienda sanitaria - Contratto di lavoro a tempo determinato - Art. 36 T.U.P.I. - Assunzione personale attingendo fra gli idonei delle gradutoaire di merito di precedente concorso (per l'assunzione a tempo a tempo indeterminato) anzicchè prorogare contratti a termine- Legittimità 

 

19.07.2021 - TAR Lazio II Sez n.8588

 

Appalti - Soccorso istruttorio - Inapplicabilità della procedura di cui all'art. 8, comma 9 D.Lgs. n. 50/2016 in caso di macanza, incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale concerenente l'offerta economica o l'offerta tecnica

 

In  Giurisprudenza Studio   le massime  più significative,  relative ai  casi seguiti dallo Studio, antecedenti al 2021,  tra le quali:

 

 

02.07.2021 - TAR Lombardia  IV  n. 1635

in tema di trasferimento finanziere - Motivazione insufficiente

17.06.2021 - TAR Campania I  n.4177

in tema di interdittiva antimafia - Convivenza elemento insufficiente

28.05.2021 - TAR Lombardia IV  n.1328

in tema di risarcimento danni proposta contro il dipendente pubblico

22.01.2021 - TAR Abruzzo I  n. 145

in tema di risarcimento danni P.A. e manleva nel proc. amministrativo

28.12.2020 - Consiglio di Stato IV  n. 8426

in tema di Regolamento edilizio tipo e comunale

28.10.2020 - TAR Campania VIII  n. 4906

in tema di P.d.C. e silenzio - Obbligo di pronuncia permane

28.07.2020 - Tribunale Napoli Nord Sez Lavoro n. 10303 

in tema di contratto ex art. 110 D.Lgs.n.267/2000 - Risarcimento

02.07.2020 - TAR Lazio III Sez.bis n. 7615

in tema di abilitazione all' insegnamento conseguita all'estero

30.06.2020 - Corte Conti Calabria Resp. n. 161

in tema di valutazione della rimproverabilità della condotta

11.06.2020 - Consiglio di Stato VI - n. 3731

in tema di accoglimento appello circa l'irricevibilità ricorso in I grado

11.06.2020 - Consiglio di Stato VI - n. 3731

in tema di impugnativa permesso di costruire e dies a quo

07.05.2020 - TAR Campania VIII  n. 1659

in tema di invalidità ad effetto caducante e viziante

25.03.2020 - TAR Campania  I n. 1255

in tema di sanità, tetti di spesa e procedimento amministrativo

21.01.2020 - TAR Campania II  n. 272

in tema di avvocato pubblico e ius postulandi

10.12.2019 - TAR Campania  I  n. 5824

in tema di interdittiva antimafia "a cascata"

06.08.2019 - Consiglio di Stato IV n. 5591

in tema di lottizzazione abusiva materiale, cartolare e mista

21.05.2019 - TAR Campania  I  n. 2700

in tema di scioglimento aonsiglio comunale e dimissioni maggioranza

10.5.2019 - TAR Lombardia  I  n. 533

in tema di appalti pubblici e motviazione in corso di giudizio  

04.02.2019 - Corte Conti III Centrale  I  n.11

in tema di danno erariale e rapporto con condanna penale 

28.12.2018 - TAR Lazio III bis n. 12578

in tema di danno concorso pubblico ed errore scusabile

Lo Studio 

Lo Studio LEgale Perla, nella sua attuale conformazione, è stato fondato nel 1994 dall'Avv. Fabrizio Perla, che ha proseguito una tradizione familiare nella materia amministrativa risalente alla fine dell'800, con il nonno Nicola Perla, avvocato,  Raffaele Perla, giurista e già Presidente del Consiglio di Stato e a suo padre Luigi Perla, insigne avvocato demanialista del XIX secolo.

 

Lo Studio offre consulenza e assistenza legale, qualificata, personalizzata e attenta, in tutti i settori del Diritto Aministrativo e rappresentanza in giudizio, anche dinanzi le Magistrature Superiori, nel campo del contenzioso amministrativo e contabile, nei quali lo Studio è particolaremente specializzato: dinanzi ai TT.AA.RR. e al Consiglio di Stato, in materia urbanistica, edilizia, appalti, sanità, concorsi pubblici, interdittiva antimafia ed attività della pubblica amministrazione in genere (commercio, demanio, etc..)

In materia urbanistica, lo SLP si occupa di elaborazione di norme di attuazione, osservazioni a strumenti urbanistici e tutte le problematiche in tema di procedimenti di approvazioni di piani generalie/o attuativi, nonchè questioni inerenti il rilascio di titoli edilizi ed abusivisimo, con particolare riferimento al contenzioso.

 

In materia di appalti, si occupa di problematiche inerenti l'espletamento di gare e in particolare, con riferimento al contenzioso, anche di normativa antimafia.

 

In generale, si occupa ada ampio spettro, di tutta l'attività inerente la pubblica amministrazione sia locale che centrale e specificamente di tutto ciò che costituisce oggetto della giurisdizione di TAR e Consiglio di Stato ed è altresì significativamente specializzato in materia di giudizi e responsabilità dinanzi alla Corte dei Conti, regionale e di appello; in tale ultimo campo, lo SLP è peraltro consulente in Londra, per la P.A. italiana, del più importante gruppo assicurativo britannico.

 

Grazie ad esperienza, professionalità e competenza acquisite negli anni, lo SLP è divenuto un sicuro punto di riferimento nel campo del diritto amministrativo, fornendo assistenza legale sia a privati cittadini  che ad importanti gruppi commerciali ed industriali anche esteri, ad Associazioni di Categoria, come Unioni Industriali, Casse edili, Ordini professionali, Consorzi, IStituti nonchè, nel settore pubblico, decine di Comuni, Province e Aziende pubbliche italiane in varie regioni: dalla Campania, al Lazio, alla Toscana, alle Marche, all'Abbruzzo, alla Liguria, alla Lombardia.

Più volte sentenze dei giudici amministrativi, rese nei casi seguiti dallo SLP, si sono segnalate per la loro novità e/o radicale "revirement" rispetto a pregressi orientamenti giurisprudenziali divenendo importanti precedenti.

(Cfr. Sezione Giurisprudenza Studio)

 

Avv. Fabrizio Perla

FORMAZIONE

Iscritto all'Albo Avvocati di Santa Maria Capua Vetere dal 1994 e Napoli Nord dal 2017, è avvocato cassazionista e abilitato dinanzi le Magistrature Superiori dal 2006

Laureato in giurisprudenza nel 1988, presso l'Università Federico II di Napoli con tesi in Diritto Amministrativo su "L'attività contrattuale della P.A. alla luce della normativa comunitaria" (Rel Prof. Giuseppe Abbamonte), si è specializzato, nel 1995,  in Diritto Amministrativo e Scienza della Amministrazione, presso la Facoltà di Giurisprudenza della Federico II di Napoli, con tesi su "Le disfunzioni della P.A. ed ipotesi di riforma" (Rel Prof. Luigi Buonauro).

Formatosi anche all'estero nelle università di Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Spagna, ha conseguito, tra gli altri: Diploma in Diritto ed Economia Internazionale presso la SIOI Istituto Diplomatico del Ministero degli Esteri, nel 1990, Diploma in Diritto spagnolo dell'impresa presso l'Università di Barcelona (Spagna)  nel 1988, nonchè, in campo linguistico, Diploma di lingua inglese  presso l'Università di Cambridge (UK) nel 1985 e presso l'Upsala College (U.S.A.) nel 1986, superando il TOEFL presso il British Council nel 1987;  nonchè di lingua tedesca presso il Goethe Institut nel 1986 e di lingua francese presso l'Universitè  de Grenoble (Francia) nel 1990.

ESPERIENZE

 

Membro dell'Assemblea dell'Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti quale Delegato per la Camera Amministrativa della Campania (2017 - presente)

Membro del Gruppo di Lavoro sul Processo Amministrativo Telematico dell'Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti (2017 - presente)

Membro fondatore della Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania di cui è stato Vice Presidente dal 2013 al 2020 (2013 -presente)

Docente al Corso Obbligatorio integrativo del Tirocinio Forense presso l'ORdine Avvocati di Napoli Nord (2022 - presente)

Delegato al Settore Amministrativo del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Napoli Nord (2020 - 2022)

Cultore della materia in Diritto pubblico presso l'Università Parthenope di Napoli (2007 - 2012)

ATTIVITA' CONVEGNISTICA E DI FORMAZIONE

 

Relatore alla Giornata di Studi  "Le riforme del diritto e del processo al passo dell'innovazione tecnologica, nella stagione del PNRR - La  ricerca delle regole tecniche comuni a tutte le magistrature " - Scuola  Superiore della Magistratura  Capri -  Ottobre 2022

Relatore  al Corso obbligatorio integrativo del tirocinio forense in Diritto Amministrativo su "L'interdittiva antimafia" Tribunale Napoli Nord -

Aversa - Settembre 2022

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Luglio 2022

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Ottobre 2021

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Cortina d'Ampezzo – Luglio 2020

Relatore al Convegno "Contenzioso Legale ed Amministrazione degli enti territoriali e locali" - Centro Studi Giuridici S.Antimo - Dicembre 2019

Relatore al Convegno "Equo Compenso nella P.A. - Ruolo e funzioni dell'Avvocatura pubblica" - Intervento su Regolamento per la ripartizione dei compensi professionali (Art. 9 D.L. n. 90/2014) - Università di Napoli Federico II - Napoli - Novembre 2019

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Novembre 2019

Partecipante al Laboratorio di discussione sul PAT nell'ambito della Giornata di Studi "Giustizia e Informatica: Esperienze a confronto - Capri (NA) - Ottobre 2019

Co-autore (con il Consiglio Direttivo della Camera Amministrativa della Campania triennio 2017/2020) di  "Appunti sulla legge "Piano Casa" in Campania in ricordo dell'Avv. Egidio Lamberti -  Ottobre 2019

Partecipante al Seminario  "Il Consolato Generale d'Italia incontra gli avvocati italiani"  -  Londra (U.K.) – Marzo 2019

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Marzo 2019

Delegato al III Congresso UNAA "Giustizia amministravia un servizio accessibile per un paese migliore" - Bologna  - Ottobre 2018

Relatore al Convegno  "L'attuale problematica prospettiva dell'attività giurisdizionale" - Tribunale Napoli Nord  - Settembre 2018

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Aprile 2018

Autore di  "Ipotesi di inerzia del Comune nella determinazione del prezzo massimo di cessione e/o locazione in edilizia convenzionata" in Profili di studio su edilizia convenzionata - Gruppo di studio  Learn to life - Febbraio 2018

Relatore al Convegno sul nuovo Codice Antimafia - TAR Campania Napoli -  Febbraio 2018

Organizzatore e Relatore dell’Incontro di studio "L'anima tra diritto scienza e fede" - Tribunale Napoli Nord  - Gennaio 2018

Partecipante alla Conferenza "Il ruolo del solicitor: Raffronto con il sistema italiano" - Law Society Londra (U.K.) - Dicembre 2017

Membro del Comitato scientifico al  Convegno Nazionale UNAA "I beni culturali tra centro e periferia" - Auditorium di Ravello (SA) - Ottobre 2017

Partecipante al Convegno Illca Lloyds meets the market - Palazzo Mezzanotte Milano – Settembre 2017

Moderatore al Convegno "Il Processo telematico - Il punto a sei mesi dall' entrata in vigore" - TAR Campania Napoli – Luglio 2017

Relatore al Master "La nuova legge sulla responsabilità degli esercenti  professioni sanitarie" -  Tribunale di Napoli Nord - Maggio 2017

Delegato all’Assemblea generale Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti Roma – Aprile 2017

Coordinatore  del Convegno "Il nuovo codice contabile" - Corte dei Conti Napoli - Aprile 2017

Relatore alla Tavola rotonda "Il processo telematico amministrativo e tributario"​ - C.O.A. S.Maria C.V. - Febbraio 2017

Moderatore al Convegno "Processo Amministrativo Telematico - Dalla sperimentazione alla piena vigenza dal 1 gennaio 2017"​ - TAR Campania Napoli - Dicembre 2016

Relatore all’Incontro di studio "Processo Amministrativo Telematico: I risultati della sperimentazione" -  TAR Campania Napoli  – Giugno 2016

Moderatore al Convegno "La dialettica tra giudice e avvocato in prospettiva dell'esercizio del potere giurisdizionale"​- TAR Campania Napoli  - Aprile 2016

Coordinatore al Convegno "La legge 241/90 compie 25 anni - Bilancio della Costituzione del cittadino" TAR Campania Napoli – Ottobre  2015

Relatore unico al  Seminario in inglese "Italian administrative law - Public Adiministration and Litigation - Tools for underwriters' better understanding of the italian PO market - Special focus on tender liability" - Londra (UK) - Settembre 2015 

Relatore unico al Seminario in inglese "Italian Court of Auditors  Jurisdictional functions - Administrative  Liability - Subjects and poceedings - Special focus on negligence - Heavy fault"  -  Londra (UK) - Settembre 2015

Relatore al Convegno "Al via il Processo amministrativo digitale" le novità della L.n.114/2014" -  TAR Campania Napoli – Ottobre  2014

Coordinatore del Convegno "Della permanente utilità della giustizia amministrativa" - TAR Campania Napoli – Luglio 2014

Relatore al Seminario "La tutela cautelare: centro di gravità dell'azione processuale" -  Ordine Avvocati S. Maria C.V. - Maggio 2013

Autore de  “La tutela cautelare: centro di gravità della azione processuale. Profili ed Evoluzione” in Istituzioni e Imprese  - 2013

Relatore al Seminario in Diritto Amministrativo su "La tutela cautelare nel nuovo Codice amministrativo " presso  Ordine Avvocati S. Maria C.V.  - Maggio 2012

Partecipante al Corso di formazione  di inglese giuridico presso la Law Society - Londra (U.K.) - Luglio 2011

Relatore al Seminario “Lezioni sul processo amministrativo” - Ordine Avvocati Napoli – Marzo 2008

Relatore al Seminario "Il giudizio cautelare nel processo amministrativo" - Seconda Università di Napoli - Giugno  2004

Partecipante al Workshop "World Economics Trends and European Integration" – Roma - Aprile 1992

ALTRE NOTE

 

All'attività professionale di avvocato amministrativsista e a quelle ad essa connesse, Fabrizio Perla ha da sempre coltivato interessi in altri campi (cfr Sezione Nonsolodiritto) soprattutto per la musica, in particoalre jazz ed etnica di cui è peraltro un grande collezionista-

 

E' tra i soci storici, ne è stato due volte Presidente e tuttora siede nel Consiglio Direttivo, del Jazz Club Lennie Tristano, protagonista da quaranta anni della scena jazzistica italiana ed europea.

 

E' altresì Membro del Comitato organizzatore del "Premio internazionale Domenico Cimarosa" e Membro dell'Accademia Musicale Mediterranea.

 

E' Direttore Artistico, dal 2016, della manifestazione "Toghe e Note" - Spettacolo a fini benefici di avvocati, magistrati e personale giudiziario presso il Castello Aragonese, sede del Tribunale di Napoli Nord.

 

E' autore  del volume "Aversa Lousiana. Trenta anni di jazz" (2011), giunto alla terza ristampa ed è co-autore di "Jazz Club Lennie Tristano: the amazing enterprise" (2021)

 

Ha altresì pubblicato il saggio "Om mani padme hum: la grande tradizione del mantra buddista" (2000) e "Appunti di viaggio - Spirito" (2012)

 

INFO
Sede principale

AVERSA 81031

Via Roma 34

 

ROMA 00187

Via Sistina 121

 

MILANO 20122

Via Cesare Battisti 1

 

Centralino unico

0818905692

Fax 06.47818444

 

Orari di segreteria

Da Lunedi a Venerdi

09.30/12.00 - 16.00/19.30

 

Lo Studio Legale Perla riceve

solo per appuntamento.

Per informazioni e richieste specifiche è possibile compilare il nostro apposito

Modulo online.